Mangox World

Just another way to communicate

Qua e …là

Moda

Ecco due vittime innocenti di un padrone “fissato” per lo zaino, che gli consente di guidare i cani da un lato e  chissà cos’altro  con l’altra mano. 

cani-anticipatori-dello-zaino.jpg

La moda diffusa degli zaini (zainoni e zainetti) mi sembra abbastanza orribile. L’adozione di questo oggetto può senza dubbio apparire pratica (e forse lo è?) e  sembrare comoda per la distribuzione del peso. Non c’è più  lo sbilanciamento del peso su un solo braccio… Ma, per contro,  è un invito alla cifosi o alla lordosi: dipende da come s’inclina la schiena. Un pensierino (anzi due) a parte merita l’estensione di questa moda ai bambini delle elementari e delle medie. Il peso e il volume degli zaini è VERGOGNOSO. Ma che cosa hanno in testa gli insegnanti? È proprio necessario far portare tutti quei libri a scuola? È un trasloco quotidiano che spesso viene delegato ai genitori e ai nonni che accompagnano i piccoli. I colori e il design sono un’altra trappola infernale del consumismo. Si va dal rosa pastello, al fuxia al giallo e a tutti i colori dell’arcobaleno… con arricchimento di elementi luccicanti. Sì, certo… le nostre cartelle erano nere o marrone, erano “brutte”, ma assolvevano la funzione cui erano preposte. Ma gli zaini scolastici sono il primo “investimento” che bisogna fare prima del mutuo necessario all’acquisto dei libri !!!

Continua a leggere

marzo 19, 2008 Posted by | consumismo, costume, foto curiose, foto divertenti, gravidanza isterica, moda, zaini | Lascia un commento

Foto… diverse, amenamente commentate

copertina-foto.png

La sicurezza non è un canone fisso per tutti, ma  per alcuni è un’ossessione specie se sono stufi di farsi rifare le chiavi dell’auto dopo ogni furto della stessa, sempre ammesso che l’auto venga ritrovata.
Un lucchetto  e una catena costano sempre meno del conto del carrozziere!

Antimacdonald?
Napoli non è solo una gran bella città, discutibile e discussa. Napoli è una cultura
speciale, è un modo di pensare ed affrontare la vita in modo creativamente alternativo.
Il logo che vedete nella foto non è lo scimmiottamento americano dei MacDonald, bensì
un credo connaturato con il gusto ed il palato dei partenopei.
Maren è una contrazione di merenda.
A parte abbasso l’Hamburger che, se mai, è una creatura sassone, esistono delle voci
che il mondo non conosce: friarielli, ad esempio. Questi non sono altro che le cime di rapa, saltate allegramente – cioè fritte – in padella con tanto olio, aglio e peperoncino… Una bontà garantita, specie se accompagnate da salsiccie di maiale a grana grossa, definite pertanto “a punta di coltello”, preparate rigorosamente con vino, finocchietto e pepe.
La base essenziale di queste divine colazioni è un pane casereccio, quello che – per intendersi,
è edibile anche dopo vari giorni. Naturalmente bisogna bere vino e non cocacola…

Baristi nani o Clienti giganti? Questo è un bar della piazza di centrale di Pozzuoli. L’area di lavoro dei baristi è stata ribassata rispetto al piano dei Clienti, anch’esso ridimensionato…
Una trovata dell’architetto ? Un’esigenza inconfessata? Qualche magagna del locale? Baristi nani o Clienti giganti? Senza dubbio, qui il Cliente si sente sempre all’altezza della situazione ed un complesso di superiorità…

Continua a leggere

maggio 19, 2007 Posted by | abuso del latino, ambulanti, ausiliari del traffico, avanguardisti, babà, bestemmie, bisosta, carpe diem, clienti, complesso di superiorità, creatività, cucina partenopea, dietrologia, divieto di sosta, emergenza rifiuti, Eric Berne, euro, fittasi seconda casa, foto curiose, foto diverse, foto divertenti, frega e vinci, furti d'auto, furto di reo confesso, gadget, gay, giganti, gratta e vinci, Guida principianti, Inferno, legittima difesa, lesbo, lillipuziani, lingua italiana, MacDonald, maradona, Melius abundare quam deficere, nani, napoletanità, Napoli, Nati per vincere, NATO, offerta viaggi "estremi", ortografia, pazienti, preghiere notturne, problema parcheggi, Purgatorio, questione d'ordine, ricariche telefoniche, ROM, sfiga, sicurezza, sosta per RAI, stomaco, strisce pedonali, Svizzera, tapiri, trans ante internet, trisosta, vigili poco vigilantes, vigili sfigati, vizietto, zingari | 1 commento