Mangox World

Just another way to communicate

Moneta elettronica per…combattere l’evasione

Moneta elettronica per…combattere l’evasione

Ciclicamente c’è qualche proposta  che può creare più danni e più effetti collaterali che non la malattia stessa. Limitare e criminalizzare l’uso del contante (già esiste l’obbligo della banca per prelievi oltre 1000€ e divieto di pagamento cash oltre questo importo) potrebbe essere cosa buona e giusta solo se rispettassero molte altre condizioni.

Immagine

Ad esempio…

se si abolissero Scudi e Condoni, ma soprattutto

se si rimodernassero i codici (civile, penale, diritto societario ecc.)

Paradisi fiscali, black list, società off-shore.

Ne sentiamo tutti i giorni di tutto e di più. Tanto non serve a niente… Se non si dichiarano illegali le società off-shore, l’evasione resta “legale”.

Si fa differenza fra elusione ed evasione. Tanto per chiarirci: l’e Lusi one non è “l’operazione o prelievo” fatta da Lusi, che è ancora dentro, ma tanto uscirà presto a godersi il suo (o il loro? bottino). E l’e Vasi one non è l’operazione di un ipotetico “Signor Vasi o TraVasi” , bensì la pratica e la consuetudine costante di sottrarre al fisco quanto dovuto, premeditando con manovre, strutture, società, fiduciarie in Italia e  con metastasi ben architettate e ubicate all’estero grazie all’aiuto e alla intermediazione di Grandi Esperti  e Consulenti tributaristi . Forse la parola “travasione” fiscale sarebbe più trasparente a far comprendere la funzione delle offshore, che travasano, con operazioni inesistenti o fittizie,  danaro da una società/contenitore ad un’altra fino a totale irrintracciabilità.

Basta digitare su Google opportuni tags (paroline  o frasi magiche come Off-shore, tributi,  tasse, come ridurre legalmente le tasse e simili) perché vi si apra una pletora di Studi e consulenti che vi offrono la loro opera per  aprire società e fiduciarie – legalmente – a Malta, alle Cayman ecc. ecc.

Navigare in Internet è semplice.

Si trova di tutto : dalle zoccole (escort), ai promotori delle evasioni (qualificati anche come studi di consulenza tributaria per l’estero), al Viagra, alle pillole per arrestare la caduta dei capelli, ai giochi d’azzardo, alla teleprostituzione in diretta con le webcam… Può essere un mare infinito (a volte di ottimo scibile condiviso, ma  troppo spesso di merda).

Certo: Sono tanti i i siti utili e formativi, ma sono una minoranza rispetto a quelli inutili, truffaldini e perditempo, social network inclusi (parere personale).

Concludo con un proverbio per il Governo…

Un detto popolare napoletano recita: “Cchiù nera d’a mezzanotte nun po’ venì”

È quanto hanno pensato tutti coloro per aver subìto l’overdose di Berlusconi (non della destra). Forse, al momento del cambio con il Professore, mezzanotte non era ancora arrivata.

Infatti, siamo ancora nel buio della notte, drogati da spread, da discorsetti vari, da spiragli che lucciole non sono, ma che ci piace interpretare come barlumi di soluzioni.

Intanto  Mister Muscolo ha avuto ragione degli indifesi… politica sui pensionati, esodati, statali ecc.  E fa il gallo sull’immondizia… appunto! e putroppo faccio parte dell’immondizia.

Spending review : in inglese è elegante ed efficace. In italiano, revisione spesa è cafone.

Simulazione di guerra alla lobby dei tassisti (…incredibile)

Pseudo attacco ai farmacisti

Minaccia di attacco ai notai…

La casta è rimasta  tutta ed intatta.

I fringe e benefits restano

Befera partorisce 100 nuove voci per il redditometro

L’elenco dei correntisti in Svizzera latita.

Gli evasori ringraziano… La delinquenza, pure

Le off shore sono ancora tante e restano legali

Le banche hanno aiuti economici  dall’Europa e non prestano danaro

I politici continuano a fare i soliti discorsi  generalisti e i c***i propri.

I sindacati non mollano, ma non soffrono a titolo personale…

Il debito non diminuisce se non si riparano le falle nelle fiancate della nave Italia e se non rientrano i capitali (ma non per scherzo… di facciata). Potrei continuare per almeno due pagine…

Professore, con la complicità dei politici preesistenti e nuovi ?, sta facendo un’Italia economicamente anoressica. E non ci pare proprio che il Paese soffrisse di obesità. Attenzione a non farci arrivare al  punto di non ritorno, continuando a prendersela con i deboli. Si è sempre detto che sparare sulla Croce Rossa è una …vigliaccata.

Evito qualsiasi commento sugli emolumenti dei soliti noti… e di chi dichiara di lavorar gratis. Lei lì non spara  perché non può sparare a nessuno…

Fare la spesa con moneta elettronica per evitare l’evasione fiscale, il nero e il riciclaggio del danaro della mafia… e lasciare che i soldi contanti attraversino la frontiera svizzera in valigette o nei modi più impensati. Tanti auguri, Prof.

Combattere l’evasione con il divieto/limitazione dell’uso del contante è come voler combattere il cancro con la camomilla. Questo è quanto pensano i non professori.

settembre 14, 2012 - Posted by | Uncategorized | , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. Noi Italiani siamo nel’ Europa a 7 gli ultimi per quanto riguarda l’uso delle carte di credito e bancomat per contro siamo primi per tasso di evasione fiscale. Ci sarà un nesso tra le due cose? Io penso di si e i blitz della finanza dell’estate scorsa lo hanno dimostrato se ve ne fosse stato bisogno.
    Capisco che usare una carta di credito o il bancomat possa creare dei problemi alle persone più anziane e che il governo dovrebbe negoziare con le banche per ridurre i costi delle operazioni, ma è indiscutibile che ci siano grossi vantaggi per tutti nell’uso della moneta elettronica, sia sul fronte evasione che per la sicurezza dei cittadini contro scippi e furti. Sono assolutamente d’accordo sul fatto che sia necessario e non più rinviabile, la messa al bando degli stati canaglia dal punto di vista finanziario (Svizzera in testa) dove si perpetuano le grandi evasioni. E’ ora che si faccia la lista di questi stati e che a livello internazionale si blocchino trasferimenti di denaro verso questi paesi. La libera circolazione del denaro e delle merci, tanto sbandierata dal liberismo, deve avere delle regole e dei limiti di legalità altrimenti produce corruzione, truffa, delinquenza, concorrenza sleale e malaffare.

    Edoardo

    Commento di Edoardo | settembre 21, 2012 | Rispondi

    • Le black lists esistono già e vengono sventolate periodicamente ad arte…
      I dischetti degli evasori (correntisti esteri in Svizzera) sono disponibili… ma non ancora “utilizzati”
      Le leggi e (spesso) i magistrati – in quanto le applicano- proteggono i morosi, i furbi e i truffaldini e politici.
      Scajola è ancora parlamentare. Milanesi pure ecc. ecc.

      Ci attacchiamo ancora a Bancomat e Carte di Credito, come se fossero il rimedio di tutti i mali?

      Commento di mangox | settembre 21, 2012 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: