Mangox World

Just another way to communicate

Basta con le promesse e con le chiacchiere. E vale per voi tutti: onorevoli e disonorevoli

Berlusconi è stato prodigo di promesse, annunci, sorrisi, canzoni e gag anche internazionali. La sua simpatia è stata travolgente, ma inconcludente. Il suo delirio di onnipotenza ha nociuto anche a se stesso ma soprattutto all’Italia. Risultato? Zero o tendente a zero…
L’opposizione o l’oppossessione ci ha ammorbato l’aria con la stessa tiritera senza programmi, senza accordi fra i vari alleati e visto che non sono stati in grado di buttarlo fuori, nemmeno con la scusa dei processi, hanno chiamato il fratello più grosso per far picchiare il cattivone Berlusconi.

Non bastava Tre Monti. Arriva un altro Monti.
La protesta dei berlusconiani monta e la sinistra promette la rimonta
Ma quella che tramonta sul serio è la sovranità dell’Italia, che in nome dello spread, dell’Europa al momento unita solo per l’euro, per l’inaffidabilità della restituzione di Bot ecc. si è dovuta prostrare e prostituire…
Esistono tanti mariti o papà che mandano a sanare i debiti che non riescono a onorare con prestazioni sessuali delle proprie mogli o delle figlie. Così va il mondo. Con vincoli di sangue e di “amore” si placavano e si placano tuttora anche gli odi fra famiglie, mafie, dinastie, monarchie e potentati economici.

Ora con la scusa dell’Europa, tentiamo con il professor Monti.

Tanto per cominciare è un tecnico. Che cosa vuol dire? LUI può proporre e applicare misure impopolari tanto ha solo un mandato temporaneo poi, come Cincinnato si ritirerà a godersi il suo piccolo stipendio da senatore a vita (25.000 € da sommare agli altri introiti se ce n’ha o alle consulenze).
Con chi lavorerà? Innanzitutto con altri prof.

Si è sempre detto che chi sa… lavora (intraprende) e chi non sa… insegna:
Sarà pure una maldicenza, ma mi sorprende sapere che avevamo in casa tutti questi geni risolutori e li abbiamo sprecati per l’insegnamento o consulenze.

Forse una delle verità è che:

Nessuno schieramento vuole diventare impopolare con l’applicazione di misure serie e severe.

Nessuno schieramento vuole rinunciare a soldi e privilegi (Casta d’IVA e di Tasse)

Nessuno schieramento intende rinunciare a quelle pensioni d’oro, ai cumuli di incarichi

Nessun Italiano vuole pagare le tasse, che non solo non sono belle, ma che sono un incubo specie per quelli che possono evaderle.
Quelli che hanno combinato i guai da quando c’è la Repubblica o sono morti o vivono da Zombie all’ombra delle istituzioni, aspettando l’occasione per RITORNARE.

Nessuno è colpevole del debito pubblico. È una bella coproduzione…
D’altra parte non c’è la possibilità di comparare il DNA del debito e capire chi è il genitore di questo mostro che l’Italia ingravidata dai partiti ha generato.

Pensioni a falsi invalidi, wellfare, clientelismo, voti di scambio, raccomandazioni, collocamento di amici e sostenitori, assenza di meritocrazia, nepotismi ecc. ci hanno portato ad avere un buco sempre più elastico, che si allarga sempre più, come quello dell’ozono.
Per far sparire i problemi basta non parlarne.
Per anni non si parla o non si è parlato di mafia… poi ogni tanto c’è chi riprende a combatterla.
Per anni non si parla o non si è parlato di rischio idrogeologico, poi ci sono le alluvioni che ce lo ricordano.
Per anni non si parla o non si è parlato del rischio sismico… poi ci pensano i terremoti o i vulcani a ricordarcelo.
Per anni non si parla o non si è parlato di corruzione, ma spesso le cronache ci sbattono in faccia vergogne come ministri smemorati che comprano case vista Colosseo senza saperne il prezzo reale di mercato (e soprattutto, senza pagarlo per intero).
Per anni non si parla o non si è parlato del nepotismo, ma poi basta vedere che (con regolari elezioni) viene eletto un ragazzino, figlio di un Bossi, che a poco più di 20 anni prende oltre 10.000 € al mese. E pensare che è stato fatto il finanziamento pubblico ai partiti proprio per evitare infiltrazioni mafiose o consentire il controllo della politica da parte dei “Potentati economici e finanziari”. La stessa motivazione fu addotta per la nomina diretta dei parlamentari. E così ci siamo trovati un Parlamento di yes-men (spesso decani , di cui molti leccani e alcuni solo cani fedeli) ricattati dal loro Genitore, ma che di tanto in tanto gli si rivoltano contro… Fini docet.

L’Italia è piena di questi episodi, ci abbiamo fatto l’abitudine. Ci divertiamo quasi. E per fortuna che le TV private e di Stato ci propongono quei dibattiti spassosissimi, quasi quotidiani, in cui le tifoserie (comprese quelle dei giornalisti) si appassionano.
E se non bastano i vari Crozza, Guzzanti, i Floris, i Santoro ecc. abbiamo sempre i delitti a luci rosse e non, abbiamo il calcio e i suoi scandali, abbiamo le zoccole (pardon le Escort), abbiamo il grande Fratello, le soap operas, gli amorazzi di questa o quella velina ecc.

Ignoriamo pure la triste realtà dell’Italia, ognuno la veda come vuole e come la sua tasca o il conto in banca gliela dipingono.

“‘U fatt è …niro niro, comm a cché”

Fatta la festa, gabbato lu santo…
La festa a Berlusconi, per il momento, è stata fatta. Il neogoverno tecnicamente e pacatamente gabberà gli Italiani. Farà tutto l’impossibile per riportarci sulla retta via.

Ma se ci hanno abbuffato di condoni, di indulti, di sputi fiscali ora toccherà a tutti noi mettere mano ai portafogli, tranne ovviamente a chi sa come portarli via dall’Italia grazie a quelle leggi “intoccabili” che rendono legali le fiduciarie che operano dai e nei Paradisi fiscali.

Dopo il buio della notte dei professori castigamatti, ritornerà l’alba splendente con i nostri politici di cui abbiamo tanta nostalgia (Andreotti, Amato, De Mita, La Malfa, Cirino Pomicino, D’Alema, Bersani, Gasparri, Fini, Fassino, Bersani, Formigoni, De Michelis, Bossi ecc. e perché no? un po’ di ripescati come Di Lorenzo, Poggiolini, Penati ecc.). Tutto come prima, più di prima. Tutti insieme, appassionatamente…

Impossibile? Possibilissimo per una ragione molto semplice!
Il Tempo è un medico meraviglioso… fa elaborare anche un lutto!
Il tempo gioca soprattutto a favore dei politici e — per loro fortuna — gli Italiani hanno una memoria molto ma molto corta (oserei dire una memoria flash che è di un volatile che di più non si può, nel senso che è da uccello detto anche “c***o”)

novembre 13, 2011 - Posted by | Uncategorized

1 commento »

  1. Hai ragione Mangox gli italiani hanno veramente una memoria del c***o e io oso dire che sono pure un po masochisti se no non si spiegherebbe come hanno fatto a eleggere per ben tre volte il berlusca che da quando è entrato in politica non ne ha beccata una per noi, mentre le ha beccate tutte per lui, per le sue aziende e per i suoi processi.

    ITALIANI SVEGLIAAA!!!
    SPERIAMO PER IL BENE DELL’ITALIA CHE IL BERLUSCA SE NE STIA AD ARCORE A FARE IL GIULLARE LE OLGETTINE E MEGLIO SAREBBE SE RIUSCISSE AD INAUGURARE IL MAUSOLEO.

    CIAO
    ED

    Commento di ED | novembre 18, 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: