Mangox World

Just another way to communicate

Qua e …là

Moda

Ecco due vittime innocenti di un padrone “fissato” per lo zaino, che gli consente di guidare i cani da un lato e  chissà cos’altro  con l’altra mano. 

cani-anticipatori-dello-zaino.jpg

La moda diffusa degli zaini (zainoni e zainetti) mi sembra abbastanza orribile. L’adozione di questo oggetto può senza dubbio apparire pratica (e forse lo è?) e  sembrare comoda per la distribuzione del peso. Non c’è più  lo sbilanciamento del peso su un solo braccio… Ma, per contro,  è un invito alla cifosi o alla lordosi: dipende da come s’inclina la schiena. Un pensierino (anzi due) a parte merita l’estensione di questa moda ai bambini delle elementari e delle medie. Il peso e il volume degli zaini è VERGOGNOSO. Ma che cosa hanno in testa gli insegnanti? È proprio necessario far portare tutti quei libri a scuola? È un trasloco quotidiano che spesso viene delegato ai genitori e ai nonni che accompagnano i piccoli. I colori e il design sono un’altra trappola infernale del consumismo. Si va dal rosa pastello, al fuxia al giallo e a tutti i colori dell’arcobaleno… con arricchimento di elementi luccicanti. Sì, certo… le nostre cartelle erano nere o marrone, erano “brutte”, ma assolvevano la funzione cui erano preposte. Ma gli zaini scolastici sono il primo “investimento” che bisogna fare prima del mutuo necessario all’acquisto dei libri !!!

Costume e società

Non è infrequente che all’affissione di cartelli di vendita o di affitto di appartamenti seguano dispettucci goliardici o  forme celate di insofferenza verso chi può permettersi di vendere o offrire in affitto. Strappare i cartelli, tagliarli, imbrattarli è una delle manifestazioni  tipiche di chi è in sofferenza… Il messaggio di perdono cristiano scritto sul retro del cartello sparito è abbastanza raro. Forse è stata l’atmosfera natalizia…

 Tutto il mondo è paese

E, a proposito di consumismo, guardate un po’ che cosa mi ha scovato Eleonora, la mia corrispondente da Cambridge… Un carrello di un supermarket portato all’estremo, al termine di corsa, nel cimitero… Vista l’inclinazione delle lapidi e la situazione critica delle tombe si può dedurre che gli alcolici erano tanti. Sì, qui siamo ancora nella classica Inghilterra. Forse, non vi aspettavate di vedere queste scenette che da noi sono di ordinaria amministrazione. Errore. Tutto il mondo è paese…

Non ci sono più regole… Tutto cambia… Perfino nel mondo animale. Questa nella foto è Sara.  Gravidanza isterica con relativo allattamento di due gattini trovatelli.

C’è qualcosa di male nel sentirsi diversi? 

marzo 19, 2008 - Posted by | consumismo, costume, foto curiose, foto divertenti, gravidanza isterica, moda, zaini

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: