Mangox World

Just another way to communicate

Emergenza rifiuti… in Campania

Tema del giorno? NO!!!
Problema di sempre… ed in pratica è una Mission Impossible

emergenza rifiuti…
In piena campagna per le amministrative, c’è chi ha il coraggio di affiggere un manifesto che sembra una burla. O qualche avversario buontempone nottetempo ha accumulato un po’ di monnezza sotto al cartello degli avversari politici?
Certo, qualcuno se le va proprio a cercare le rogne e le critiche… Si può parlare di pulizia o addirittura di politica pulita o di “pulitica”, con questo corpo del reato, esibito in pompa magna?
Neapel überalles. La Campania detiene sempre tristi primati… Dopo l’autorevole monito del Presidente della Repubblica non oso aggiungere altro. Povero Bertolaso… Non vorrei essere nei suoi panni, soprattutto per …l’aria che respira!

P.S.:
Pare che tanti abbiano abbandonato il termine emergenza a favore del neologismo “emerdenza“, perchè renderebbe meglio il tentativo di uscire dalla ” mmerda “, materia poco nobile, ma molto abbondante.

Grazie a Roberto- mio corrispondente da Napoli- per la velocità con cui mi ha servito questo piatto di monnezza.

maggio 23, 2007 - Posted by | Bertolaso, campagna elettorale, emergenza rifiuti

4 commenti »

  1. E’ vero , perlomeno non è una notizia nuova, periodicamente rinasce. Ma possibile che la classe dirigente locale non riesce a risolvere un problema così banale? In tutte le città si produce immondizia , ma solo a Napoli c’è sempre l’emergenza rifiuti.
    Qualche responsabile per una situazione tanto grave dovrà pur esserci.
    Per due legislature il compagno Bassolino è stato sindaco di Napoli, ma non ha risolto niente, oggi in qualità di presidente della regione ancora niente. L’attuale sindaco che fa per risolvere il problema? Devo pensare che la classe dirigente campana, o parte di essa è negligente, incapace, troppi compromessi con una parte della città non proprio pulita? Penso che chi non è all’altezza di amministrare una città abbia il dovere-diritto di chiedere scusa e dimettersi. Io in qualità di sindaco o presidente della regione mi vergognerei per una situazione del generee quantomeno mi dimetterei, visto il fallimento di questo, come tanti altri problemi che attanagliano la città. Non ultimo ritengo che questi amministratori vengano anche messi alla berlina dai loro colleghi di grandi città, che avranno tanti problemi da risolvere, ma non quello banalissimo della immondizia che si produce. Napoletani, concittadini manifestate, fatevi sentire, scendete in piazza e chiedete la risoluzione del problema. e’ una vergogna andare avanti così

    Commento di Giovanni Piccone | maggio 23, 2007 | Rispondi

  2. Sono amaramente d’accordo, caro Giovanni. Ma pensi che scendere in piazza basti? Il problema è che tutti sanno il chi, il come e il perché, ma nessuno parla, perché la paura fa 90. Non giustifico Bassolino… ma credo che tema per l’incolumità propria e quella della sua famiglia. Forse c’è qualche Famiglia che lo tiene in pugno assieme ad altri politici o forse tira alla ricca pensione che gli spetta.
    Cambiare l’Italia non è impossibile, ma sostituirli con politici della stessa pasta è inutile. L’unica loro missione sembra il potere, l’arricchimento, la loro presenza televisiva, il bacino dei loro elettori, i favori, le raccomandazioni, le tangenti, le veline ecc. Ti basta o continuo?

    Saluti da Milano

    Commento di mangox | maggio 24, 2007 | Rispondi

  3. Sono troppo ottimista, lo so, ma giochi di mafia e potere addirittura sull’immondizia non sono una faccenda troppo sporca? Pensiamoci, è un danno alla salute dei cittadini… il problema c’è tutto l’anno ma lo si deve affrontare (e male) sempre e soltanto nelle emergenze, ovvero in estate! Un consiglio: puntare sul riciclo (di quello che si può) come rifiuti e poi studiare a tavolino modi alternativi di smaltimento… Pensiamoci tutti!

    Commento di Volpina | maggio 24, 2007 | Rispondi

  4. Puntare sul riciclo è impossibile abbiamo avuto anni per abituarci, sistemare le campane per la raccolta e non si è mai fatto niente ora è emergenza, servono soluzioni a breve termine, cambiare come (non) pensa la gente non è tra queste.

    Che poi sarà di sicuro colpa di qualche politico o la camorra, ma una fetta bella grossa di colpa qui a Napoli la ha anche la gente. Io vivo a Napoli 5/7 e mai ho visto qualcuno fregarsene minimamente, dal banale gettare roba per terra, a buttare l’immondizia dove capita, a parcheggiare l’auto davanti ai bidoni; chiaramente poi tutti pronti e contro se c’e’ da piazzare un inceneritore o una discarica.
    Tutti sanno che fanno male alla salute molto meglio ora no? -_-‘

    Il massimo la settimana scorsa una manifestazione “contro l’immondizia” che capovolgeva i bidoni gia’ stracolmi. Ho fatto un tratto di strada, purtroppo stretta tra gli ormai onnipresenti ed eterni cantieri, praticamente camminandoci in mezzo mentre un vecchio turista da uno di quegli autobus scoperti, inbottigliato nel traffico, mi guardava -__- Che scuono -__-”””

    Commento di gnammi | maggio 24, 2007 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: