Mangox World

Just another way to communicate

DICO o NON DICO

DICO o NON DICO ?

grillini.pngOn. Grillini bagnasco.pngCardinal Bagnasco

Ma qual è il problema? Non chiediamolo a D’Alema…


A parte il tragico sfoggio della rima, questa non è una questione verbale e soprattutto non di affari esteri, anche se in Europa sono già tanti che vivono “felici e contenti”.
Non è nemmeno una questione grammaticale: dico non è il presente indicativo del verbo dire, ma un neologismo anomalo e un po’ diverso, perché è mezzo acronimo e mezzo abbreviazione di “diritti dei conviventi”. Forse era facile la sigla PACS (alcuni proponevano malignamente tamPax?). Sembrava più latino, più solenne e dava un senso di quiete, come la pace eterna che si ritrova scritta sulle lapidi. Anche i derivati del verbo dire, e sono tanti, subiranno la stessa gogna lessicale del verbo base: se dico benedico, contraddico, disdico, interdico, maledico, predìco o ridico sto coniugando il verbo o sto creando varianti del dico, suggerite da chi si oppone alla loro istituzione?
È il destino delle sigle. Si pensi alla vecchia IGE, che diventò poeticamente IVA (l’imperfetto del verbo ire), all’ICIAP (che in Lombardia vuol dire qualcos’altro), all’IRAP (dai molti significati secondo le varie regioni d’Italia), INVIM, IRPEF, IRPEG e abbiamo spazio fino alla Z, che fantasiosamente potrebbe essere Imposta sui Redditi Persone Zuzzerellone o sulle PEZZE al sedere che noi non ricchi ci troveremo.

Ma qual è il problema?

Il governo ha vinto per uno sputo di voti. Mica è tanto sputo quella differenza… c’è tutta la massa di chi i dico li pretende (coppie omo ed etero) e sono tanti.
E mettetevi d’accordo una volta tanto, Bindi, Pollastrini, Biondi e chi vuole partecipi. Fate qualcosa perché avete stufato. L’opposizione dice che non è problema prioritario. Non è poi tanto vero: quei voti servono per non andare a casa, per maturare la pensione da parlamentare. Ma entrambi gli schieramenti sono terrorizzati dal Vaticano, che giustamente bacchetta. E l’opposizione teme la sparizione dei voti dell’elettorato cattolico.
Oh! Gira e volta, è sempre una questione di voti.
Questa è l’EuroPa(x).

Voglio segnalare un articolo apparso su Repubblica. Vedere
/www.repubblica.it/2007/03/sezioni/politica/coppie-di-fatto-7/parla-bagnasco/parla-bagnasco.html

E, per Par Condicio, pubblico i siti dove approfondire le due tesi avversarie:
Franco Grillini: Rassegna stampa
Risponde Franco Grillini, deputato gay: «Silvio ha sbagliato tutto. … Ogni deputato si faccia una foto abbracciato con uno. …
http://www.grillini.it/show.php?4210 – 21k – Copia cache – Pagine simili
Franco Grillini: Rassegna stampa
Franco Grillini nella foto pubblicata dall’Unità del 31 marzo 2007 … Questo, contrattacca Franco Grillini deputato Ds e leader dell´Arcigay, …
http://www.grillini.it/show.php?4227 – 28k – Copia cache – Pagine simili
[ Altri risultati in http://www.grillini.it ]

Bagnasco: “Diciamo no ai Dico come a incesto e pedofilia …
Repubblica.it: il quotidiano online con tutte le notizie in tempo reale. News e ultime notizie. Tutti i settori: politica, cronaca, economia, sport, esteri, …
http://www.repubblica.it/interstitial/interstitial818884.html – 25k – Copia cache – Pagine simili
Bagnasco: nuova bufera sui Dico – Corriere della Sera
Il presidente della Cei: «Se cade l’etica, poi è difficile dire di no anche a incesto e pedofilia». È polemica. In serata la precisazione.
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/ 2007/03_Marzo/31/bagnasco_dico_incesto.shtml – 38k – Copia cache – Pagine simili

aprile 29, 2007 - Posted by | coppie, coppie di fatto, dico

2 commenti »

  1. E mentre loro discutevano dei Dico ed amenità affini, infuocando ancora di più un inverno molto primaverile… nessuno si prendeva la briga di fare un decreto d’urgenza per lo spegnimento degli impianti di riscaldamento negli edifici pubblici e privati.
    L’ambiente ringrazia. Ed anche i petrolieri.

    Commento di Ghigno di Tarlo | aprile 29, 2007 | Rispondi

  2. L’Italia per molti aspetti e’ un paese da terzo mondo,ed e’ emersa lampante sui DICO; dove e’ esplosa la contraddizione di una certa classe politica che predica bene in pubblico ma razzola malissimo in privato e talvolta anche in pubblico.In tutti i paesi occidentali CIVILI, esistono da tempo leggi che regolamentano e tutelano i diritti delle coppie di fatto; ma che strano solo in Italia scoppiano polemiche e guerre “di religione”. Non sara’ che la differenza la fa la sede del vaticano che, ufficialmente e’ uno stato separato, ma di fatto detta l’agenda a certa classe politica italiana a scapito della tanto sbandierata “laicita’ dello stato”.

    Commento di Edoardo | maggio 11, 2007 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: